Mangiare il recupero del disturbo: la guarigione dallinterno | IT.Superenlightme.com

Mangiare il recupero del disturbo: la guarigione dallinterno

Mangiare il recupero del disturbo: la guarigione dallinterno

Sono entusiasta e così grato di pubblicare un'altra guest post di Elizabeth Short, che ha recuperato da un disturbo alimentare dopo una battaglia di 16 anni.

Ha già condiviso la sua storia ispiratrice su Weightless (vedi parte 1 e parte 2) e ha parlato di vari strumenti che hanno contribuito a suo recupero post-trattamento del ricoverato.

Ripristino da un disturbo alimentare va al di là di diventare fisicamente sani. Guarire se stessi dal di dentro è altrettanto fondamentale.

Qui di seguito, Elizabeth scrive splendidamente di diventare suo complesso.

Come i lettori di “Weightless,” Sono sicuro che sapete ormai che i disturbi alimentari non sono realmente sul cibo e il peso. Sono su molte questioni di fondo che si manifestano attraverso il cibo e il peso. Ci concentriamo su ciò che mangiamo e quanto pesiamo perché è qualcosa che possiamo controllare - qualcosa che possiamo cambiare.

Anche se ci sono molti sostenitori instancabili che lavorano per cambiare la percezione della nostra società dei disturbi alimentari, alcune persone credono ancora che una volta che iniziamo a mangiare, smettere di abbuffate, e smettere di spurgo, il problema è scomparso. Stiamo bene.

Questo non potrebbe essere più lontano dalla verità. A volte, questo è solo l'inizio.

Ci sono voluti sei anni di degenza e trattamento ambulatoriale per ottenere i miei comportamenti alimentari disordine sotto controllo. Ho passato i primi due mesi nel mio ultimo centro di trattamento chiedendo perché ero lì - ero certa che non avrei mai recuperare - perché continuare a provare?

Ad un certo punto durante quel soggiorno di quattro mesi, le cose cominciarono a cambiare. Non sono sicuro che io abbia mai davvero creduto che avrei potuto farlo, ma alla fine mi rendevo conto che volevo farlo.

Ero terrorizzato quando sono tornato a casa. Spaventato dalla morte.

C'ero stato prima-casa dal trattamento, entusiasta di un nuovo inizio, sentendosi fisicamente sani - solo per ricadere ogni volta. A volte la ricaduta ha iniziato la giornata sono tornato a casa.

Doveva essere diverso questa volta. Dovevo andare avanti - continuare a lavorare. Qui di seguito sono solo alcune delle aree che necessitavano di lavoro in modo per me per iniziare a sentire tutto.

Sensazione

Sì, la sensazione. Non volevo sentire... Qualsiasi cosa. La tristezza era un trigger. La rabbia era un trigger. La solitudine era un trigger. Anche la felicità è un trigger. Il mio disturbo alimentare mi ha tenuto insensibile - distaccato da tutti i sentimenti.

Ero una cavità, guscio vuoto.

Imparare a sentire di nuovo stato spaventoso - non importa la sensazione. Ho dovuto imparare quella sensazione va bene - bene anche. Al fine di sentire la felicità e la gioia che desideravo, ho avuto anche a sentire la rabbia e tristezza. Ho dovuto spostare attraverso questi sentimenti - si rendono conto che non sarebbe durato per sempre.

I sentimenti vanno e vengono. Non ho avuto a morire di fame, binge, o purgar. Ho dovuto sentire loro, giornale su di loro, parlare di loro. Ho dovuto imparare a sentire di nuovo.

Le relazioni

Ero in un rapporto esclusivo con il mio disturbo alimentare per molti anni. Ho perso la maggior parte delle mie relazioni e non sapevo come connettersi con le persone più. Quelli che rimasero erano malsano - E 'quasi impossibile avere relazioni sane quando si è come insalubre come lo ero io.

Ho dovuto prendere un lungo, onesto guardare le relazioni nella mia vita e agire. Alcuni erano irreparabilmente. Questi sono stati entrambi i formati in trattamento con persone che non stavano cercando attivamente il recupero o lo sono stati con persone che mi avevano bisogno di essere malato in modo che il rapporto di lavorare.

Per quanto difficile era, ho dovuto lasciar andare di questi rapporti.

Per fortuna, ho avuto alcuni che aveva il potenziale per diventare sano. In questi, l'altra persona era disposto a fare cambiamenti con me. Questi sono stati stretti rapporti che non ero disposto a lasciar andare le relazioni di- che erano vale la pena lottare, come la famiglia e gli amici per tutta la vita.

E poi c'erano i molti quelli superficiali senza reale livello di intimità emotiva.

Al fine di sviluppare significative, relazioni autentiche, ho dovuto cominciare a correre rischi emotivamente e lasciare che gli altri a Questo è stato uno dei più spaventosi -. E più difficili - parti di recupero, ma così importante nella costruzione di una vita degna di essere vissuta.

Ansia

Ho elencato questo separatamente perché si trattava di un trigger principale come per me. Dopo che ho iniziato a mangiare, mi sentivo in ansia per tutto. Era passato tanto tempo da quando sono stato impegnato nella vita che non sapevo come essere impegnati nella vita più.

Questo ha creato una straordinaria quantità di paura e ho sentito il bisogno mio disturbo per ottenere attraverso di essa.

Ma, quando ho girato al mio disturbo alimentare, non ho mai ottenuto attraverso di essa - Sono appena stato bloccato.

Ho dovuto imparare a gestire l'ansia attraverso positiva self-talk, auto-calmante, e la respirazione profonda. Ho anche imparato che facendo la cosa che sento molto anxious- scared- circa aiuta ad alleviare l'ansia. Non è mai così male come penso che sarà.

Vergogna

Un altro sentimento che ha bisogno di un proprio paragrafo. Fino a quando ho continuato a morire di fame, binge e spurgo non ho dovuto preoccuparsi di provare vergogna per morire di fame, abbuffate e spurgo. Come ho detto prima, tutti i miei sentimenti sono stati intorpidisce fuori.

Ho perso tanti anni al mio disturbo alimentare. Mi sono fatto male così tante persone. Ho sprecato così tanto denaro. Potrei andare avanti all'infinito.

I valori del mio disturbo alimentare ei miei valori non erano gli stessi. Finché la disfunzione erettile era in carica, ho continuato a fare cose che perpetuarono la vergogna.

E la vergogna perpetuato il mio disturbo alimentare. Era un circolo vizioso.

Ho dovuto lasciar andare tutti la vergogna relative al mio disordine. Ho dovuto perdonare me stesso e assumersi la responsabilità allo stesso tempo.

La compassione verso noi stessi è necessario e, a mio parere, uno dei più grandi doni di recupero.

Fame / Pienezza

Dopo 16 anni di ignorare completamente la fame e la pienezza spunti del mio corpo, mi aspettavo di ritrovare rapidamente la capacità di ascoltare il mio corpo. Questo non era sicuramente la mia realtà.

Non riuscivo a capire niente fino a quando non era estrema - o morire di fame o disagio pieno. Per far fronte a questo, ho dovuto mettere nelle mani del mio nutrizionista. Pasti piani sono essenziali per aiutare i nostri corpi e le nostre menti ri-imparare ciò che è una quantità adeguata di cibo.

Mangiare intuitiva è in definitiva l'obiettivo, ma si può prendere un po 'per arrivarci. Questo può essere molto frustrante e avere pazienza con i nostri corpi è estremamente importante- il mio corpo non ha chiesto di essere manipolato per tutti quegli anni.

Confidando mie decisioni

Recupero porta la libertà. E con la libertà viene scelte.

Non dimenticherò mai la prima volta che il mio terapeuta ha detto, “E 'la vostra scelta.” Ero molto colpita dagli questo- Ho camminato per giorni ripeterlo. Ho vissuto la mia vita cercando così difficile da accontentare tutti intorno a me che non è mai venuto in mente che avevo scelte.

Penso che molte persone con disturbi alimentari vivono in questo modo. Facciamo tutto ciò che è stato detto fino alla fine è il disturbo alimentare che ci dice cosa fare.

Ho dovuto cominciare a fare il mio scelte- di fermarsi e pensare: “Cosa voglio... Mangiare, di fare, di essere?”

Il passo successivo è stato quello di fidarsi di quei scelte- credere che io sono capace di prendere decisioni sane.

Ho iniziato piccolo. E ogni volta che ho fatto una scelta e vide che il mondo non è venuto abbatte, mi sono permesso di fare un altro. E un altro. E lentamente ho cominciato a fidarsi di me stesso.

Ora, ogni volta che comincio a dubitare, mi ricordo che ho preso la decisione più sano di tutto- ho scelto di vivere.

No decisione che prendo da qui in avanti potrebbe contenere tanto peso.

-

Anche in questo caso un enorme ringraziamento a Elisabetta per aver condiviso questo post con noi!

Oltre a qualche grande intuizione, credo che il suo messaggio dà speranza, perché c'è sempre, sempre un sacco di speranza.

E, a proposito, oggi è il compleanno di Elizabeth. Happy B-Day, Elizabeth, e molti, molti, molti di più!

Se hai recuperato da un disturbo alimentare, come hai fatto a guarire se stessi da dentro? Quali strumenti hai usato?

Notizie correlate


Post Il tuo corpo

Che completa ripresa da un disturbo alimentare significa

Post Il tuo corpo

Un esercizio per coltivare lauto-compassione

Post Il tuo corpo

La cura di sé varia ogni giorno

Post Il tuo corpo

Essere ana: domande e risposte con lautore shani raviv

Post Il tuo corpo

Cosa fare quando si teme laumento di peso o aumenta il peso

Post Il tuo corpo

Quando si verifica una ricaduta dellimmagine corporea

Post Il tuo corpo

Abbracciare la facilità ogni giorno

Post Il tuo corpo

Il giorno in cui decidi di smettere di disprezzare il tuo corpo

Post Il tuo corpo

Una meditazione per promuovere la pace dentro di noi

Post Il tuo corpo

Rifondare i pensieri negativi in domande utili

Post Il tuo corpo

Un modo utile per effettuare il check-in con te stesso

Post Il tuo corpo

Domenica di self-care: concentrandosi sulle tue relazioni