Dovrebbero essere toccati i clienti? Alcuni dicono no: 6 verità importanti | IT.Superenlightme.com

Dovrebbero essere toccati i clienti? Alcuni dicono no: 6 verità importanti

Dovrebbero essere toccati i clienti? Alcuni dicono no: 6 verità importanti

Sono un convinto sostenitore del potere di amore e compassione per aprire le porte, cambiare le menti, e rinnovare i cuori. A volte, al fine di essere di aiuto a chi ne ha bisogno, dobbiamo raggiungere le persone in modi che non avremmo mai pensato che potevamo. Un abbraccio a caso, un tocco sul braccio, un sorriso caldo, e pacca sulla spalla possono tutti fare di questo mondo un po 'più caldo a freddo. Touch è stato uno strumento molto potente per me, come terapeuta, durante i miei 7 anni di lavoro con i giovani clienti che hanno gravi storie di traumi, sono stati abusati o trascurati, o soffrono di gravi malattie mentali. Per molti professionisti della salute mentale, la popolazione dei clienti e l'impostazione non determinare se tocco è appropriato. Ma per il resto di noi, quando dovremmo o quando non dovremmo toccare qualcuno? E 'difficile da dire. Purtroppo, perché è difficile da raccontare, molti professionisti nel campo della salute mentale rifuggire da toccare e preferiscono interagire con i clienti con contorni definiti. Questo può portare a un sacco di problemi. Per uno, alcuni clienti funzionano meglio con i terapeuti che esprimono calore e compassione attraverso il tatto. In secondo luogo, i professionisti della salute mentale che lavorano con i bambini e gli adolescenti dovrebbero riesaminare la politica di "no touch". E in terzo luogo, i professionisti della salute mentale dovrebbero riesaminare in quali circostanze è touch appropriato e non appropriato e se non ci dovrebbero essere regole per quando fissare dei limiti più rigorosi. In questo periodo dell'anno in cui i clienti sono alle prese con la perdita di persone care, relazioni a lungo termine, o le nozioni di base come cibo, reddito, o abitazioni, il tatto può essere una cosa molto potente. Questo articolo esamina la questione molto controversa ancora in mano molti terapisti e altri professionisti della salute mentale in cattività.

Io amo la mia professione. La capacità di raggiungere gli altri e sostenerli quando necessario è, per la maggior parte, un onore. Professionisti della salute mentale sono spesso la prima linea di contatto per qualcuno considerare danneggiare se stessi o qualcun altro. I terapeuti che lavorano in centri di crisi o strutture ospedaliere sono spesso le prime persone per aiutare mak la differenza nella vita di quella persona. Per me, fare la differenza non solo comporta parlare con qualcuno ( "terapia della parola"), distribuendo opuscoli qualcuno, oppure facendo riferimento ad un altro professionista. Ma essa comporta una collisione della scienza (vale a dire, la ricerca, l'abilità e la conoscenza) con l'arte (vale a dire, la compassione, la comprensione, e toccare utilizzati in modo appropriato). Per molti professionisti che cercano di equilibrare i due è difficile e talvolta addirittura faticoso, che è il motivo per cui molti hanno una politica "no touch" in ogni momento. Ma siamo davvero facendo la differenza in questo modo?

La nostra società è affamato di amore e compassione. La società è costantemente alla ricerca di nuovi modi per sentirsi vuoti emotivi. Perché? Perché la società, compreso il campo della psicologia, aiuta a perpetuare l'idea che l'amore e la compassione sono solo per quelle persone che conosciamo a livello personale o dovrebbero essere riservate solo per occasioni speciali (ad esempio, matrimoni, funerali, feste, ecc). Ad esempio, non c'è bisogno di preoccuparsi che il nostro amore e affetto verso lo zio Mit potrà mai tornare a mordere noi in una causa sostenendo di molestie sessuali. Ma con alcuni clienti che interpretano male gentilezza, tocco può portare a un sacco di problema etico e giuridico. E 'importante sottolineare che non tutti i clienti dovrebbero essere toccati e non tutti i terapeuti dovrebbero diventare vulnerabili con i loro clienti. Ma è anche vero che non tutti i terapeuti dovrebbero diventare freddi, stoici "guaritori" per paura di cause legali.

Quando un client abbraccia il loro terapeuta o chiede di abbracciare un terapeuta alla fine del viaggio terapeutico e dice "grazie, grazie, non ho potuto ottenere qui senza di te," Non è quello che la psicoterapia è tutto? Ho avuto l'opportunità l'anno scorso per chiedere più terapisti e professionisti della salute mentale questa domanda: "vuoi perdere quel momento" Vorrei che tu potessi aver visto i tanti volti in sala e la paura e l'ansia che sembrava presa ciascuno di loro mentre seduti in silenzio la scansione propria banca mentale per la ricerca di citare il contrario. La verità della vita è che abbiamo bisogno gli uni gli altri, è triste che alcuni sono semplicemente troppo orgoglioso e troppo timorosi di vedere che. Purtroppo, alcuni professionisti della salute mentale rientrano in questa categoria e spesso finiscono per soffocare la crescita dei loro clienti per paura di possibili conseguenze. Quando si pensa alle molteplici bambini e gli adolescenti che cercano l'approvazione e l'amore nel mondo di oggi, la capacità di comunicare la compassione e l'amore attraverso una qualche forma di contatto è onorare.

Touch è una cosa umana che non possiamo evitare. Infatti, se evitiamo completamente touch, ci manca molto importanti messaggi emotivi che trasmettere a vicenda attraverso un tocco personale. Sappiamo tutti che ci sono diversi tipi di tocco e di alcune forme di contatto sono completamente inadeguato, mentre le altre forme di contatto possono contribuire a trasmettere la paura, l'ansia, l'incertezza, l'amore, la compassione, o il supporto. Purtroppo, alcuni professionisti della salute mentale hanno usato tocco per dominare i loro clienti (nei casi di violenza sessuale) o per intimidire gli altri e di essere condiscendente. Tuttavia, ci sono professionisti della salute mentale che utilizzano tocco di trasmettere l'uguaglianza, la compassione, o preoccupazione. Una stretta di mano, una pacca sulla spalla, un colpetto sulla spalla potrebbero tutti essere utilizzato da un terapeuta per esprimere come si sentono loro cliente o il rapporto che si sta costruendo. Laura Guerrero, coautore di Close Encounters: Comunicazione nelle relazioni, che ricerca la comunicazione non verbale ed emozionale presso l'Arizona State University, dice: "se siete a portata di mano, è spesso il modo più semplice per segnalare qualcosa....Abbiamo sentono più legato qualcuno se ci toccano ". Touch è una forma molto potente di comunicazione non verbale. Di conseguenza, io personalmente uso appropriato tocco con i miei giovani clienti, quando necessario, per trasmettere empatia, compassione e preoccupazione. Trovo che sia molto utile per la maggior parte dei bambini.

Ci sono 6 le verità che i terapeuti dovrebbero prendere in considerazione e che spesso mi prendere in considerazione prima di incontrare con i clienti che potrebbero chiedono un abbraccio o avviare touch:

Notizie correlate


Post Parenting

5 miti relativi alla genitorialità

Post Parenting

Voci silenziose

Post Parenting

Quando la mia mamma grida

Post Parenting

Avvertenze e suggerimenti per la rottura della primavera

Post Parenting

Ragazze medie: aiutare la tua figlia adolescente a sopravvivere ai suoi amici

Post Parenting

Superare lansia del test

Post Parenting

Lautostima fa relazioni di successo

Post Parenting

Disturbo ossessivo-compulsivo e ansia parentale

Post Parenting

Schizofrenia: sintomi, comportamenti e sottocategorie (clip audio)

Post Parenting

Prendere il disturbo ossessivo-compulsivo alluniversità? Costruire un sistema di supporto

Post Parenting

Mantenere il tuo matrimonio forte

Post Parenting

Recensione libro: buon problema