3 ostacoli alla comunicazione | IT.Superenlightme.com

3 ostacoli alla comunicazione

3 ostacoli alla comunicazione

Un errore comune che facciamo durante la comunicazione è la nostra incapacità di assumere la proprietà delle nostre scelte. Sento spesso i clienti dico: "Mi hanno fatto sentire ___" o "Non avevo altra scelta, ma per urlare di nuovo." Questo è assurdo. Abbiamo sempre scelte, ma proprio non mi piace le nostre opzioni.

Possiamo scegliere di spostare le nostre ingranaggi mentali e dei limiti stabiliti. In particolare, abbiamo potere su come interpretiamo altri dichiarazioni e il controllo su ciò che esce dalla nostra bocca. Possiamo scegliere di rispondere, non reagire. Possiamo scegliere di prendere noi stessi per spiegare, difendere, il dibattito, blandire, nag o antagonizzare, e scegliere di non farlo. Possiamo scegliere di non prendere altri comportamenti personalmente. Possiamo scegliere di non discutere o gridare quando gli altri urlano e ci danno la colpa.

Un altro errore si verifica quando imploriamo il nostro caso per difenderci contro false accuse di qualcuno. Il nostro errore è quello di prendere queste accuse alla lettera, personalmente, e serio. Quando lo facciamo, facciamo l'errore di scegliere di dichiararsi il nostro caso in un tribunale immaginario di diritto con un giudice e giuria di uno. Facciamo l'errore di difendere la nostra innocenza per evitare di essere condannato come punizione colpevoli e meritevoli. Per esempio, se dicono alcuni dice: "Tu non mi ascolti mai" o "Mi hai sempre colpa." Se preso alla lettera, questi "sempre" e "mai" osservazioni potrebbero non essere una riflessione accurata delle nostre esperienze di fatto. Spesso l'ascoltatore sceglie di difendersi da queste false accuse. In modo da offrire la prova: "Cosa significa che io non ascolto mai, hai detto di chiamare l'idraulico e ho fatto qui guardare la bolletta del telefono vi mostrerò..." Chiamano i loro testimoni esperti allo stand: "Non sempre la colpa, a mio fratello, egli vi dirà". Tuttavia, questo fa sì che raramente l'altra persona di cambiare idea e le nostre suppliche vengono ignorati. Così, ci sentiamo come siamo riusciti a rendere il nostro caso, che aggrava solo il dolore e si intensifica la cattiva comunicazione come noi vendichiamo con le nostre accuse incolpare.

Lo stesso accade quando sbaglia sentiamo la parola "dovrebbe". Ad esempio, il nostro genitore dice: "Avresti dovuto fatto in questo modo." La parola "dovrebbe" implica che essi sanno che cosa è meglio e se non fare come avremmo dovuto, poi ci sono colpevoli di aver sbagliato e devono essere puniti. Ancora una volta ci troviamo nella corte immaginaria di legge, offrendo motivi, fatti e difese di cui non dovremmo fare come gli altri che dovremmo.

Una scelta finale scambiato le persone fanno è la scelta di usare la parola "perché". Quando c'è confusione, le persone spesso chiedono "perché" qualcuno ha fatto le scelte che hanno fatto. Come se una spiegazione delle informazioni causerebbe loro di accordo improvvisamente con le scelte di qualcuno. Per esempio, se qualcuno ha paura dei ragni urlano e di protesta per chiedere aiuto. E se non siamo disturbati da ragni, possiamo afferrare un tessuto, andiamo squish e chiedere perché hai paura? E 'solo un ragno." Possono dare una lunga lista di ragioni per cui essi pensano i ragni fanno paura e che ancora scelgono di non essere d'accordo. L'errore qui è che la risposta al 'perché' incoraggia l'altoparlante per difendere e giustificare il motivo per cui pensano e sentono quello che fanno. Non è diverso quindi un bambino che chiede "perché il cielo è blu?" e noi rispondiamo "a causa del mare." Così il bambino chiede: "perché è l'oceano blu?" e noi rispondiamo "a causa delle alghe. "Questo continua," Perché c'è alghe ?. A causa di plancton... Perché c'è il plancton. Solo perché!" Alla fine del ciclo di dover difendere ogni risposta, solo per essere chiesto 'perché' ancora una volta porta alla frustrazione, perché la risposta non è mai sufficiente per soddisfare l'interrogante.

Notizie correlate


Post Disturbi della personalità

Pensi che tu sia un magnete per i narcisisti? 4 cose da considerare

Post Disturbi della personalità

Risoluzione dei conflitti: suggerimenti per una migliore relazione

Post Disturbi della personalità

Spostamento della prospettiva sul guadagno di peso bipolare di farmaci

Post Disturbi della personalità

10 pensieri che potrebbero esaltarti

Post Disturbi della personalità

Diventare più felici: 6 attività quotidiane

Post Disturbi della personalità

7 tecniche per affrontare persone passive aggressive

Post Disturbi della personalità

4 risposte alla rabbia

Post Disturbi della personalità

Un mondo materiale: controllo dellimpulso e autoregolamentazione

Post Disturbi della personalità

Paura della tua rabbia - parte 1

Post Disturbi della personalità

Sei in corsa dai rapporti (e dallintimità)?

Post Disturbi della personalità

Smettere di essere un portiere; rispondendo alla rabbia

Post Disturbi della personalità

Segnali di allarme e trigger di rabbia